Archivi categoria: Docenti

Lavori Interattivi 2021-2022

LAVORI INTERATTIVI 2021-2022

Ecco i Lavori Interattivi realizzati nel corso dell’anno scolastico 2021-2022, a cura della prof.ssa Rosa De Giulio


Le MUTE DIVINE, viaggio al femminile nella Divina Commedia

Le MUTE DIVINE, viaggio al femminile nella Divina Commedia, iniziato lo scorso anno scolastico 2020-2021 con le attuali classi 4M e 5H, fra Letteratura ed Educazione Civica è un percorso di sensibilizzazione alla parità di genere nato dall’analisi dei 17 Obiettivi dell’Agenda 2030 stilati dall’ONU, dei quali il n. 5 riguarda il raggiungimento della parità di genere e l’eliminazione di ogni forma di violenza nei confronti di donne e bambine.
Partendo dalla considerazione che per giustificare ogni forma di violenza nei confronti della donna si fa ricorso all’amore, si è deciso di riflettere sull’amore in Dante e più specificatamente nella Divina Commedia.
L’amore nella Divina Commedia è ovunque. Procede dal basso verso l’alto, dai sensi allo spirito, in molte forme diverse: passionale e familiare, terreno e divino, disperato e soave… È l’amore infatti a costituire la vera spinta che induce Dante a intraprendere il suo meraviglioso viaggio dagli inferi al cielo. Tante sono le presenze femminili che abbiamo incontrato nella Commedia: dall’amore lussurioso delle figure confinate all’inferno si passa alla dolcezza di Pia de’ Tolomei nel purgatorio per approdare infine in paradiso all’amore divino di Piccarda Donati e soprattutto di Beatrice. Dante ci ha insegnato che l’innamoramento non è dominio, possesso, controllo, ma considerazione, amore spirituale, riguardo; l’amore come un desiderio legato al rispetto dell’amata. Un legame che porta a migliorare sé stessi.


“I promessi sposi”

Alessandro Manzoni ne “I promessi sposi” ha fissato una serie di ritratti di personaggi femminili indimenticabili, che siano protagoniste o figure di secondo piano, restano comunque fondamentali per rilevare particolari circostanze e dare maggiore consistenza al messaggio che l’autore intende comunicare. Rappresentano una parte fondamentale del romanzo in quanto ricoprono il ruolo di rappresentanti della condizione della Donna nel ‘600, non solo dei ceti più alti, ma assegnando figure importanti a donne del ceto medio-borghese. Classe 4M

“Letteratura al femminile” – classe 4M

“Letteratura al femminile” – classe 5H

Intraprendere un percorso di “Letteratura al femminile”, lungi dal cavalcare stereotipi femministi, significa ripercorrere secoli di civiltà e di evoluzione dell’umanità per vedere la donna finalmente esercitare i propri diritti. Uno sguardo al mondo d’oggi, però, evidenzia che in alcuni paesi ciò non avviene e la donna, per ragioni culturali, religiose ed economiche, vive sotto la morsa del pregiudizio, dell’intolleranza e della negazione dei diritti primari. Il raggiungimento della parità di genere è una grande sfida, poiché tante sono le disuguaglianze, gli stereotipi e i pregiudizi che dobbiamo affrontare ogni giorno. Gli alunni e le alunne delle classi 4M e 5H guidati dalla prof.ssa Rosa De Giulio, hanno dato voce alle donne letterate che per tanti secoli sono state relegate ai margini nel mondo letterario. Un primo passo verso un futuro di uguaglianza e inclusione.


Il variegato panorama delle Maschere

A partire dalla commedia dell’arte e dal teatro dei burattini – e talora da arcaiche tradizioni locali – si disegna nella penisola il variegato panorama delle maschere. Alcune di loro acquistano notorietà nazionale addirittura internazionale sin dal Seicento o dal Settecento grazie all’intensa attività dei comici dell’arte; altre fanno la loro comparsa soltanto nel corso dell’Ottocento e trovano comunque un certo spazio e una significativa risonanza nel teatro dialettale. Classe 4M

 

La Casetta degli Artisti

28 MAGGIO 2022 – LA CASETTA DEGLI ARTISTI

Sabato 28 maggio 2022 Giada Fucilli della classe 2B del Cartesio si è classificata ai primi posti vincendo il premio nell’ambito del Concorso Letterario Nazionale dal titolo “Raccontar…scrivendo” indetto dall’Associazione “La casetta degli artisti” di Recanati.

Il Concorso Letterario Nazionale “Raccontar… scrivendo” è stato ideato 11 anni fa dall’Associazione La Casetta degli Artisti di Recanati.
L’idea alla base era quella di aprire “un dialogo” tra i giovani e il Poeta Giacomo Leopardi, considerandolo un ragazzo dei nostri tempi con il quale condividere pensieri, desideri, aspirazioni.
Quest’anno hanno partecipato con bellissimi elaborati tre studentesse della classe 2B del Cartesio, Vera Carbonara, Francesca Fasano e Giada Fucilli.
Giada, con un suo stupendo racconto sul tema della rimembranza, si è classificata ai primi posti ed è stata premiata in una cerimonia ufficiale nel comune di Recanati, al termine della quale ha potuto visitare con i genitori casa Leopardi e i musei civici.

Questi gli elaborati delle ragazze:

LEI by GIADA FUCILLI  –  RICORDI TRA LE RIGHE by Vera Carbonara  –  UN’AVVENTURA CHIAMATA VITA by Francesca Fasano

Questa è la vera buona scuola: una scuola che stimoli i ragazzi ad emozionarsi grazie all’arte, a tirar fuori i loro talenti più o meno nascosti e a mettersi in gioco superando la loro timidezza e le loro piccole insicurezze!

Un grazie speciale all’Associazione La Casetta degli Artisti di Recanati per aver permesso tutto ciò e ai nostri ragazzi che ci ricordano ogni momento quanto è bello e stimolante il lavoro di noi insegnanti!

A Cyber Experience

MAGGIO 2022: A Cyber Experience

La classe 1H del Liceo Linguistico del Cartesio, nell’ambito delle ore dedicate al Curricolo di Educazione Civica nel corso dell’anno scolastico 2021-2022, ha affrontato il tema della “netiquette”. In questo percorso, guidato dalle docenti di Inglese, prof.ssa Angela Epifani e prof.ssa Patrizia Buda, insieme all’Educatrice Roberta Colonna, gli alunni hanno approfondito e si sono interrogati su cosa significa essere cittadino digitale, con i relativi doveri e pericoli connessi a questa nuova identità. Gli studenti hanno sviluppato una serie di scenette in lingua inglese per poter raccontare la storia di una ragazza “vittima del web”.

PODCASTING DELLE SCIENZIATE

PODCASTING DELLE SCIENZIATE (Progetto PANN20_00253)

Questo progetto, finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca, è iniziato il 1 dicembre 2021 e si è sviluppato in questi mesi con incontri settimanali centrati sulla formazione storica, filologica e tecnica dei ragazzi, guidati dalle prof.sse Maurizia Limongelli e Carla Petrocelli, in qualità di esperte di progetto, con la collaborazione delle Ed. Dedalo che hanno partecipato sia fornendo materiali come libri e edizioni semestrali SAPERE, sia tecnici di audio ed esperti di editing.

Nei manuali universitari e nei libri di scienze delle scuole, troviamo scarsa menzione di coloro che hanno dato vita a una scoperta, un’idea o un’invenzione, e, nei rari casi in cui questi nomi vengono riportati, sono quasi sempre quelli di protagonisti maschili. Le donne, dunque, non amano la scienza? La scienza non si adatta alle donne? A guardar bene, invece, le vite di alcune di loro sembrano dimostrare che è vero il contrario. Spesso ci si accorge, infatti, che dietro le figure maschili si nascondono volti femminili le cui storie sono legate a episodi di emarginazione e discriminazione.
Con questo progetto abbiamo voluto dare voce e far uscire dall’ombra queste figure poco note che, malgrado le difficoltà dettate soprattutto da convenzioni sociali ma anche da pregiudizi, stereotipi e timori, hanno avuto un ruolo importante nella storia della scienza. Il progetto è dunque volto a stimolare l’apprendimento delle materie STEM anche attraverso la definizione di percorsi di approfondimento e produzione di podcast dedicati a dare vita a quelle protagoniste che hanno compiuto imprese straordinarie, che si sono distinte per forza e tenacia, che si sono dimostrate capaci di ribaltare gli stereotipi di genere cambiando le regole del gioco.

Associazione Italiana Cultura Classica

5 GIUGNO 2022 – Giornata di Studi “Storia di Navi e Navigazione tra antico e moderno” organizzata dall’AICC di Bari


7-8 APRILE 2022 – GIORNATA MONDIALE DELLA LINGUA LATINA organizzata dall’AICC di Bari


18 NOVEMBRE 2021: Video Incontro sul tema: “Il destino del libro: dal volumen al digitale”

Le classi del Liceo Classico Cartesio parteciperanno all’evento organizzato dall’AICC di Bari relativo al tema “Il destino del libro: dal volumen al digitale”

Appuntamento alle ore 10.30 su piattaforma Microsoft Teams al seguente Link (codice: 3g6vt):
https://teams.microsoft.com/l/meetup-join/19%3awOAeJey-EXBgQoSPRrRWfMl034kl0ER7seL3DBxNul01%40thread.tacv2/1635941183681?context=%7b%22Tid%22%3a%22c6328dc3-afdf-40ce-846d-326eead86d49%22%2c%22Oid%22%3a%225ce7384c-99d4-472f-b34b-0c0ba005d38d%22%7d

11-12 MAGGIO 2021 – PRIMO FESTIVAL DELLA CULTURA CLASSICA

Gli alunni delle classi 1C e 2I del Liceo Classico Cartesio hanno presentato il loro lavoro, intitolato Aeneis, itinerarium ad fatum, in occasione del Primo Festival della Cultura Classica organizzato dall’Associazione Italiana di Cultura Classica di Bari. Il lavoro, ispirato al libro di G. Guidorizzi, “Enea, lo straniero”, ha contribuito ad arricchire la manifestazione testimoniando come le Lingue e le Culture classiche possano coinvolgere, commuovere e ispirare le giovani menti dei nostri studenti.


9 APRILE 2021 – PRIMA GIORNATA MONDIALE DELLA LINGUA LATINA

I ragazzi del biennio del Liceo Classico “Cartesio”, in occasione della Prima Giornata Mondiale della Lingua Latina, hanno partecipato alla manifestazione organizzata dall’Associazione Italiana di Cultura Classica di Bari. Il lavoro prodotto, ispirato al libro “Enea, lo straniero” di G. Guidorizzi, ha ricevuto gli apprezzamenti degli insigni ospiti della manifestazione, per l’originalità e l’accuratezza nell’elaborazione.

Il lavoro è composto da 3 video, incentrati su tre fra i principali temi che si intrecciano nel poema virgiliano.

9 FEBBRAIO 2022 – GIORNATA MONDIALE DELLA LINGUA E DELLA CULTURA GRECA organizzata dall’AICC di Bari

18 NOVEMBRE 2021: Video Incontro sul tema: “Il destino del libro: dal volumen al digitale”

Le classi del Liceo Classico Cartesio parteciperanno all’evento organizzato dall’AICC di Bari relativo al tema “Il destino del libro: dal volumen al digitale”

Appuntamento alle ore 10.30 su piattaforma Microsoft Teams al seguente Link (codice: 3g6vt):
https://teams.microsoft.com/l/meetup-join/19%3awOAeJey-EXBgQoSPRrRWfMl034kl0ER7seL3DBxNul01%40thread.tacv2/1635941183681?context=%7b%22Tid%22%3a%22c6328dc3-afdf-40ce-846d-326eead86d49%22%2c%22Oid%22%3a%225ce7384c-99d4-472f-b34b-0c0ba005d38d%22%7d

11-12 MAGGIO 2021 – PRIMO FESTIVAL DELLA CULTURA CLASSICA

Gli alunni delle classi 1C e 2I del Liceo Classico Cartesio hanno presentato il loro lavoro, intitolato Aeneis, itinerarium ad fatum, in occasione del Primo Festival della Cultura Classica organizzato dall’Associazione Italiana di Cultura Classica di Bari. Il lavoro, ispirato al libro di G. Guidorizzi, “Enea, lo straniero”, ha contribuito ad arricchire la manifestazione testimoniando come le Lingue e le Culture classiche possano coinvolgere, commuovere e ispirare le giovani menti dei nostri studenti.


9 APRILE 2021 – PRIMA GIORNATA MONDIALE DELLA LINGUA LATINA

I ragazzi del biennio del Liceo Classico “Cartesio”, in occasione della Prima Giornata Mondiale della Lingua Latina, hanno partecipato alla manifestazione organizzata dall’Associazione Italiana di Cultura Classica di Bari. Il lavoro prodotto, ispirato al libro “Enea, lo straniero” di G. Guidorizzi, ha ricevuto gli apprezzamenti degli insigni ospiti della manifestazione, per l’originalità e l’accuratezza nell’elaborazione.

Il lavoro è composto da 3 video, incentrati su tre fra i principali temi che si intrecciano nel poema virgiliano.

XXVII Rassegna Internazionale Teatro Classico Scolastico

24-26 MAGGIO 2022: Il Cartesio partecipa alla XXVII Rassegna Internazionale del Teatro Classico Scolastico

Rocco Dicillo Martire Civile

Rocco Dicillo Martire Civile

23 MAGGIO 2022

Il 23 Maggio 1992 nei pressi di Capaci persero la vita, a causa di un attentato terroristico mafioso, il giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e i poliziotti Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani.
Rocco Dicillo è stato un simbolo della lotta contro la mafia per la cittadinanza di Triggiano e lo è tuttora. Per commemorare la sua memoria oggi condividiamo quest’immagine a cura dell’illustratore italiano Fabio Magnasciutti con un messaggio di speranza verso un mondo migliore.


23 MAGGIO 2021

Il 23 maggio non è un giorno casuale per Triggiano, che vanta tra i suoi cittadini Rocco Dicillo, eroe di Capaci.

I Licei Cartesio si onorano di questa memoria e partecipano del progetto di impegno e di educazione che dal sangue di Capaci, così vicino a noi, deve far nascere nuove possibilità di futuro.

Nella lotta alla mafia e al male assoluto, la scuola trova il senso del suo essere e il significato più profondo dell’opera formatrice cui è preposta.

Per Rocco Dicillo e per tutti gli altri.


APRILE 2021: “Oltre Troia, Oltre Capaci”

“Oltre Troia, Oltre Capaci”, liberamente ispirato alla vicenda di Rocco Dicillo e ai sopravvissuti troiani….prossimamente sugli schermi del Cartesio

Testi di Omero, Euripide (Troiane), Marcello Rubino, Francesco MinerviniRegia di Marcello Rubino
Docente referente del progetto: Francesco Minervini


23 MAGGIO 2020

Scorri le slide per conoscere alcuni aspetti della vita di Rocco Dicillo, Agente di Polizia triggianese caduto per mano della mafia nell’attentato del 23/05/1992 a Capaci (PA).


1 GIUGNO 2017

Capaci di Legalità

21 MAGGIO 2022 – Capaci di Legalità: Leonardo Palmisano interviene nell’Auditorium del Cartesio per parlare della mafia

In occasione del trentennale delle stragi di mafia di Capaci e via D’amelio del 1992, in cui hanno perso la vita i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino con le loro scorte, gli alunni delle classi 1A, 1B e 1H dei Licei CARTESIO, hanno realizzato un docufilm in cui interpretano..

..Giovanni Falcone in un’intervista tratta dalle teche televisive Rai e Mediaset


..i sopravvissuti delle loro scorte, Giuseppe Costanza, Angelo Corbo, Antonio Vullo

..alcune scene tratte dai film su Falcone e Borsellino, rivestendo i panni dei due giudici

..la lettera che Manfredi Borsellino scrisse per il padre dopo l’attentato, tratto dal video di Pierfrancesco Favino presente nelle teche della TV

..un’intervista a Paolo Borsellino, tratta dalle teche delle testate televisive


..la vedova di Vito Schifani, scorta di Falcone e due testimonianze dei collaboratori di giustizia Tommaso Buscetta e Giovanni Brusca

..una edizione TG dell’attentato a Paolo Borsellino del 1992, nei ruoli di Mentana e Salvo Sottile

..i ruoli dei giudici e delle figure attorno a loro, fino anche ai mafiosi collaboratori di giustizia, ai sopravvissuti della scorta ed ai giornalisti che si occuparono della notizia, nonché recitato alcuni ruoli tatti dai film dedicati ai giudici


10 MAGGIO 2022 – Capaci di Legalità: Mafie e terrorismi..

..gli studenti del Cartesio alla mostra fotografica “Memorie senza indulgenza”

Studenti dei Licei Cartesio che imparano la storia e la cronaca dell’Italia dei primi anni ’90 a spasso per le vie del centro storico di Triggiano. E’ accaduto nella mattinata del 10 maggio nel contesto degli appuntamenti calendarizzati dal Comune dal 6 al 23 maggio a 30 anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio in cui persero la vita i giudici Falcone e Borsellino, oltre che le loro scorte tra cui il poliziotto triggianese Rocco Dicillo.
Da via Carroccio a via Delle Mura passando per via Garibaldi, largo Mercato, via del Castello, Largo Nitti, la storica Piazza San Martino. Quindi piazza Marinullo, via dalla Chiesa, la rinomata via Forno Grande, via Orti sino a Largo La Croce. Tredici “stazioni” di una processione didattica ed un viaggio nella storia contemporanea della Sicilia e del Sud Italia nel nucleo antico della città. Cuore pulsante di vite, racconti ed aneddoti di “Mafie e terrorismi”: questo il titolo della passeggiata in compagnia del sindaco Antonio Donatelli, dell’assessora alla legalità Arcangela Finamore e di Leo Palmisano, quest’ultimo coordinatore di Made in Triggiano Cantiere dell’Antimafia sociale. Per il Liceo Cartesio, la dirigente Maria Morisco e gli studenti di 17 classi accompagnati dai rispettivi professori.
“Nella mostra Tony Gentile. Memoria senza indulgenza” (si concluderà il giorno 31, ndr), organizzata dalla Fondazione Pasquale Battista in collaborazione con il Comune di Triggiano, in occasione del Mese della Legalità – le parole della curatrice Manuela De Leonardis – l’immagine fotografica è chiamata ad assolvere un ruolo sociale importantissimo. Gentile non documenta soltanto gli aspetti più tragici di un momento storico particolarmente doloroso, ma anche il risveglio delle coscienze, quella consapevolezza da parte di un grandissimo numero di cittadini che si oppongono alla mafia, trovando la forza di manifestare nelle piazze, facendo sentire la propria voce: adulti e bambini”.
“Così – conclude De Leonardis – dislocate nelle vie del centro storico di Triggiano, una selezione di 13 di queste fotografie prendono vita nella quotidianità, entrando a loro volta nel tessuto narrativo della storia – una parentesi di storia italiana che riguarda tutti noi – affermando così la loro valenza di patrimonio civile, morale e culturale. Un monito perché in uno stato democratico venga messa da parte la parola “indulgenza”.

Progetto Caffè Filosofico

Progetto Caffè Filosofico

30 APRILE – 2 MAGGIO 2022

Due giornate nel segno del “Caffè Filosofico” targato Licei Cartesio di Triggiano. E’ quanto hanno potuto vivere studenti e docenti del primo polo liceale del sud est barese sabato 30 aprile e lunedì 2 maggio 2022.
Alla presenza del Dirigente Scolastico – Maria Morisco – e sotto il coordinamento del referente di progetto – il professore Pierpaolo Paterno – nella prima mattinata (dalle ore 10.20 alle ore 12.20) l’auditorium del liceo ha ospitato il professor Luigi Lampignano, già sindaco di Valenzano dal 2010 al 2012 e autore del volume “Valenzano, il tempo, la storia, il luogo, il racconto” (ed. Quorum). Al suo fianco, il dottor Francesco Carofiglio in rappresentanza del presidio “Libera”. Rivolti agli studenti di otto classi quarte e quinte, i relatori si sono concentrati sugli aspetti politici, storici e di antropologia sociale che hanno animato le dinamiche civili dei territori del sud est barese con particolare riferimento agli anni compresi tra il 1978 ed il 2016. Anni rilevanti per l’azione dalla malavita organizzata (vedi “Processo Domino”) sul territorio dell’area metropolitana del capoluogo pugliese. Un racconto dei fatti cronicistico per fare luce sulla storia contemporanea locale e aprire l’orizzonte ad un futuro di pace e di giustizia. In tal senso, nel contesto della stessa sessione, si è collocata la narrazione dell’esperienza vissuta dagli studenti delle classi 4G e 3B lo scorso martedì 12 aprile presso la masseria didattica “Canali” di Mesagne nell’ambito del progetto Pon sulla legalità seguito dal prof. Colagrande. Un immobile confiscato alle mafie con l’intervento finanziato dal Programma Operativo Nazionale Fondo Europeo di Sviluppo Regionale “Investiamo nel vostro futuro”.
Di assoluto prestigio anche le due ore trascorse lunedì 2 maggio (dalle ore 10.00 alle ore 12.00) durante l’incontro – dibattito con l’onorevole Gero Grassi (deputato della 15ma, 16ma e 17ma Legislatura e oggi funzionario del Consiglio Regionale della Puglia) sul tema “Aldo Moro: la storia d’Italia dalla Costituente ad oggi” (progetto itinerante bandito dalla Regione Puglia). Incontro al quale hanno partecipato con estremo interesse gli alunni di sette classi quinte e di una quarta. Un contributo accorato, intenso e denso di spunti di riflessione rispetto a numerosi fatti inediti e antefatti sulla storia contemporanea dell’Italia inclusa tra il Ventennio fascista e le attuali implicazioni col conflitto bellico russo-ucraino, avendo come nodo di collegamento la vicenda umana, politica e culturale dell’allora onorevole pugliese della Dc Aldo Moro sullo sfondo degli anni compresi tra le fine della Seconda guerra mondiale e gli anni Ottanta. Un incontro paradigmatico sul piano delle scienze politiche, storiche e dell’educazione civica, nonché momento formativo unico e irripetibile per gli studenti e per tutta la comunità educante del Cartesio.

2 MAGGIO 2022: Gero Grassi dialoga con gli Studenti su “Aldo Moro: la Storia d’Italia dalla Costituente ad oggi”


30 APRILE 2022: Luigi Lampignano e Francesco Carofiglio dialogano con gli Studenti del CARTESIO


21 DICEMBRE 2021: “Educare all’affettività” con la psicoterapeuta dott.ssa Eva Damiani


17 DICEMBRE 2021: “I Giovani e la Politica” con il dott. Francesco Crudele

Ecco alcuni momenti dell’incontro odierno, nell’ambito del Progetto del Caffè Filosofico. È intervenuto l’ex sindaco di Capurso, dott. Francesco Crudele alla presenza della DS Maria Morisco, del prof. Francesco Minervini e del referente di progetto prof. Pierpaolo Paterno.

CERTAMEN SALLUSTIANUM

4-21 Aprile 2022 – Premio “CERTAMEN” a L’Aquila

L’alunno Mauro Dipierro della classe 3I ha conseguito il terzo premio su scala nazionale, nell’ambito della XIX edizione del Certamen Sallustianum, organizzato dal Centro Studi Sallustiani, in collaborazione con il Convitto Nazionale e Licei annessi “D. Cotugno” de L’Aquila, bandito per l’anno scolastico 2021-2022.


Aprile 2018 – Premio “CERTAMEN” a Venosa (PZ)

Complimenti a Pietro De Tommaso, alunno frequentante la classe 4G, che ha meritato la menzione d’onore nell’ambito del Certamen Sallustianum, organizzato dal Centro Studi Sallustiani, in collaborazione con l’I.I.S.S. “Orazio Flacco” di Venosa (Pz). Un grazie sentito e vive congratulazioni anche alla sua prof.ssa di Latino Marina Cordella.

There is no slider selected or the slider was deleted.